PERMAFROST

Ideazione Elena Sgarbossa
Performer Chiara Bertuccelli, Vittoria Caneva
con il sostegno di CSC Bassano del Grappa – Operaestate Festival, ZEBRA Cultural Zoo

PERMAFROST è un lavoro sulla memoria che nasce dalle sole azioni che l’essere umano può compiere verso ciò che è passato: ricordare o dimenticare.
Lasciandosi informare dalla natura del permafrost la ricerca coreografica si delinea come una mappatura del territorio mnemonico dei corpi in scena. Un’analisi stratigrafica di ciò che è rimasto e cosa è andato perso.

Dove si posizionano i ricordi nitidi? Come si possono raggiungere?
Quando il ricordo riviene dimenticanza? La dimenticanza che consistenza ha?
Attraverso queste e altre domande si delinea uno studio corporeo e visivo che accetta e restituisce sia la trasparenza di alcune immagini sia l’opacità di quelle che noi chiamiamo dimenticanze, essendo consapevoli che magari queste ultime sono solo ricordi a noi non accessibili; ricordi come sigillati in una massa di ghiaccio perenne nel sottosuolo della memoria: lontani dalla vista, ma non per questo meno presenti.